Home News Cinema & cultura Irrational Man – la recensione

Irrational Man – la recensione

0

No Banner to display

Abe (Joaquin Phoenix) è un professore di filosofia in crisi esistenziale dopo il divorzio dalla moglie e la morte de migliore amico. Nonostante la studentessa Jill (Emma Stone) cerchi di scuoterlo, risulta sempre più evidente il suo istinto suicida, almeno fino a quando elabora un piano criminale volto a dare una scopo alla sua vita e a riscoprirne i piaceri e la passione verso essa.

La nuova commedia nera di Woody Allen funziona soprattutto nel descrivere il lato meschino, egoista e ipocrita dell’alta borghesia intellettuale che popola i college bene americani. È un evidente debito alla precedente incursione in questo genere comico di Allen, Match Point, ma torna a divertire in sala con macabro umorismo, anche se con una resa stilistica inferiore. Insomma, nella vasta filmografia del regista newyorkese, Irrational Man è un Woody Allen per chi ama i suoi risvolti più taglienti e votati al dramma, ambientati tra le mura della upper class statunitense.

Irrational Man sarà nei cinema da 16 dicembre.

Dimmi la tua...