Home News Cinema & cultura La Grande Scommessa – la recensione

La Grande Scommessa – la recensione

0

No Banner to display

Tratto da un incendiario romanzo best seller, La Grande Scommessa narra la storia di un gruppo di operatori finanziari sfigati e disadattati, gli unici che furono in grado di intuire l’imminente crollo finanziario del 2008 generato dalla bolla dei mutui subprime. Brad Pitt, Steve Carell, Christian Bale e Ryan Gosling interpretano gli appartenenti a un ristretto gruppo che uscì vincitore dal più grande disastro economico del secolo, anticipandolo e scommettendo le proprie fortune sulla rovina dell’economia mondiale.

Non fatevi ingannare dal buzz relivamente contenuto sul nuovo film di Adam McKay, perché questo The Big Short è a mani basse una delle pellicole migliori realizzate l’anno scorso ad Hollywood. Siamo di fronte a un vero e proprio biopic della crisi, divertentissimo, splendidamente recitato e caustico, che riesce nell’arduo compito di fare intuire la portata degli errori che hanno generato il tonfo nel 2008 anche allo spettatore più a digiuno di economia e finanza, realizzando uno splendido ritratto dei veri Stati Uniti dietro l’immagine patinata che anche quelli che scommettono sulla loro rovina hanno degli stessi.

Un film imperdibile, da vedere assolutamente.

La Grande Scommessa
sarà nelle sale a partire dal 7 gennaio.

Dimmi la tua...