Home News Cinema & cultura Minions – la recensione

Minions – la recensione

6

No Banner to display

Dopo il successo dei primi due lungometraggi di Cattivissimo Me, sul finire dell’estate arriverà anche in Italia il film dedicato ai piccoli aiutanti gialli del protagonista, i Minions, già campione d’incassi in patria.

Il film esplora la creazione e la difficile vita della tribù di esserini gialli, divisa dal desiderio di servire un potente padrone malvagio e la continua, indesiderata predisposizione degli stessi a causarne la prematura dipartita. 
Dopo un flashback “storico” sulle loro origini, il film si sposta in Inghilterra, dove Kevin, Bob e Stuart faranno di tutto per conquistarsi la stima di Scarlett (Sandra Bullock), la più cattiva e la più affascinante boss sulla piazza. Ottenere l’impiego però non sarà per nulla semplice…

I minions sono già un tormentone e non serviva un film fantastico per assicurare l’apertura di un franchise parallelo. Universal non si è scomodata più del necessario, affidandosi a gag collaudate (ma straviste) stereotipi senza guizzi e coefficiente coccoloneria. Attaccare questo franchise però ha lo stesso effetto fortificante che idolatrarlo, perciò preferiamo fermarci qui: se vi piacciono i minions, lo adorerete. Se siete genitori, siate forti.

Minions sarà nelle sale italiane il 27 agosto.

 

6 Commenti

Dimmi la tua...