Home News In the box Coronavirus, da lunedì Zona gialla: cosa si potrà fare

Coronavirus, da lunedì Zona gialla: cosa si potrà fare

0

No Banner to display

SARONNO – Con la Zona gialla dell’emergenza coronavirus in vigore da domenica la Lombardia torna alla situazione di metà dicembre.

Ecco qui l’elenco di cosa è possibile fare:

– spostarsi liberamente all’interno del proprio Comune e tra Comuni diversi, tranne che tra le 22 e le 5 del mattino, quando è in vigore il «coprifuoco». Per spostarsi nelle ore notturne occorrono ragioni specifiche (quelle consentite sono lavoro, salute o necessità e urgenza) da certificare con un modulo;

– spostarsi liberamente al di fuori della Regione e andare in un’altra Regione in zona gialla (tranne, come nel caso sopra, tra le 22 e le 5 del mattino). Per spostarsi in una regione in zona arancione o rossa occorrono ragioni specifiche (lavoro, salute, necessità e urgenza) e il modulo di autocertificazione;

– andare al bar, fino alle 18

– andare al ristorante, fino alle 18: dopo quell’ora è consentita la consegna a domicilio, e fino alle 22 è possibile prendere cibo da asporto (che non può essere consumato nelle adiacenze del ristorante);

– andare in un centro commerciale nei giorni feriali: non il sabato, la domenica e nei giorni festivi;

– andare da amici e parenti: il Dpcm non prevede un divieto specifico, ma la raccomandazione è quella di continuare a non andare a visitare persone non conviventi.

Proseguono gli alti e bassi nella zona, per quanto riguarda i nuovi casi positivi al coronavirus. Oggi si è assistito ad un calo di quelli registrati in provincia di Varese, “solo” +66. Nel Comasco +140 ed in Brianza +169.

In Lombardia a fronte di 34.156 tamponi effettuati, sono 1.900 i nuovi positivi (5.5 per cento; ieri era stata del 6.2). I guariti/dimessi sono 2.148. I decessi oggi in Lombardia sono stati +77 (ieri sul territorio regionale erano stati +88).


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al medico pediatra.

(foto: una veduta di corso Italia in centro a Saronno)

29012021

Dimmi la tua...