Home News In the box Covid, il punto: ieri contagi in calo, +27 tra Busto, Gallarate, Saronno...

Covid, il punto: ieri contagi in calo, +27 tra Busto, Gallarate, Saronno e Varese

0

No Banner to display

SARONNO / VARESE / BUSTO ARSIZIO / GALLARATE – La giornata di ieri ha mostrato un trend in calo per quanto riguarda i casi positivi a Coronavirus. E in calo si mostrano anche i positivi nei principali centri del Varesotto: a due cifre solo Varese (+12), mentre Busto Arsizio, Gallarate e Saronno contano +5 ciascuna.

Ecco i numeri dei casi rilevati da inizio pandemia (tra parentesi i numeri dell’altro ieri per un confronto):

Saronno: 2.883 (2.878)

Caronno Pertusella: 1.232 (1.229)

Uboldo 656

Gerenzano: 805

Tradate: 1.375

Varese: 4.985 (4.973)

Busto Arsizio 5.571 (5.566)

Gallarate 3.403 (3.398)

Malnate 1.297 (1.294)

Nel Comasco:

Turate 659

Mozzate 691 (685)

Lomazzo 718 (715)

Appiano Gentile 626 (623)

In Brianza:

Limbiate 2.703 (2.696)

Cesano Maderno 2.542 (2.539)

Cogliate 629 (628)

Ceriano Laghetto (447)

Lazzate 533 (532)

Misinto 388

Monza 7.642 (7.594)

Desio 2.782 (2.777)

Seregno 2.810 (2.801)

Lissone 2.904 (2.889)

Brugherio 2.223 (2.210)

Giussano 1.767 (1.763)

Varedo 882

Ieri sono scesi a +423 i nuovi casi di positività al coronavirus registrati fra Comasco (+105), Varesotto (+100) e Brianza (+218), proseguendo quel trend di discese e salite che sta caratterizzando gli ultimi tempi.

In Lombardia diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva (-5) e nei reparti (-9). A fronte di 36.092 tamponi effettuati, sono 1.923 i nuovi positivi (5,3 per cento.


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al medico pediatra.

(In foto: vaccinazioni di massa a Milano.)

07022021

Dimmi la tua...