Home News In the box Covid, il punto: ieri pochissimi casi, anche nei maggiori centri del Varesotto

Covid, il punto: ieri pochissimi casi, anche nei maggiori centri del Varesotto

0

No Banner to display

SARONNO / GALLARATE / VARESE / BUSTO ARSIZIO – Pochi tamponi analizzati nella giornata di ieri hanno portato a rilevare pochissimi casi. Il rallentamento si è visto anche nei maggiori centri del Varesotto: il capoluogo di provincia vede 7 nuovi casi positivi, mentre Busto Arsizio sale di +9.
Solo +2 e +3 per Gallarate e Saronno.

Ecco i dati dei positivi da inizio pandemia (tra parentesi i dati di ieri per un confronto):

Saronno: 2.571 (2.568)

Caronno Pertusella: 1.137 (1.133)

Origgio: (526)

Cislago: (766)

Gerenzano (745)

Tradate:1.112  (1.107)

Varese: 4.271 (4.264)

Busto Arsizio 4.899 (4.890)

Gallarate 3.028 (3.026)

Malnate 1.108 (1.107)

Coquio Trevisago 352 (351)

Nel Comasco:

Turate (624)

Mozzate 604  (602)

Lomazzo (596)

In Brianza:

Limbiate 2.510 (2.508)

Cesano Maderno 2.344 (2.341)

Cogliate (596)

Ceriano Laghetto  428 (427)

Lazzate (502)

Misinto 369 (368)

Monza 6.951 (6.945)

Desio 2.593 (2.591)

Seregno 2.598 (2.597)

Lissone 2.679 (2.678)

Brugherio (1.943)

Giussano 1.640 (1.639)

 

Pochi i casi anche nel vicino comasco fra Turate, Lomazzo e Mozzate; pochissimi nelle Groane fra Limbiate, Cesano Maderno, Cogliate, Misinto, Ceriano Laghetto e Lazzate. In salita invece Tradate.

In Lombardia, a fronte di 5.486 tamponi effettuati sono 573 i nuovi positivi (10,4%). I guariti e dimessi sono 5.093. Pochi tamponi ed dunque pochi nuovi casi trovati, ma è bene guardare la percentuale dei positivi, che resta sopra quota 10 per cento. Pochi tamponi e pochissimi casi, come si può notare anche dalla scarsa presenza di numeri a tre cifre tra le province. Mentre Monza-Brianza conta cinquanta nuovi casi, Varese raddoppia: è tra le uniche tre province che registrano sopra al centinaio di casi,


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

(foto: l’assessore regionale della Lombardia al Welfare, Giulio Gallera, durante la sua ultima visita all’ospedale di Saronno)

29122020

 

Dimmi la tua...