Home News In the box Covid, in Lombardia cresce la variante Delta

Covid, in Lombardia cresce la variante Delta

19

No Banner to display

MILANO – La Direzione generale Welfare comunica in una nota che “al 14 luglio in Lombardia sono state eseguite 20.089 analisi di genotipizzazione su 17.683 pazienti e che sono 899 i lombardi ai quali è stata rilevata la variante Delta, ovvero il 5% di tutti i pazienti sottoposti alle analisi”.

“Regione Lombardia – prosegue la nota – ha disposto dal 18 giugno scorso la genotipizzazione di tutti i temponi positivi e nel mese di giugno la percentuale dei casi con variante Delta è risultata pari all’11%, mentre nel corrente mese di luglio è stata riscontrata nel 47% di essi, a conferma dello scambio in atto tra le varianti Alpha e Delta”.

“A sottolineare l’importanza della vaccinazione – precisa la nota della Direzione generale Welfare – l’88% circa dei cittadini risultati positivi non ha ricevuto nessuna dose di vaccino, mentre è pari al 6% circa dei pazienti la percentuale di quelli che hanno completato il ciclo vaccinale con la seconda dose”.

“Si tratta di percentuali – ricorda la nota – pressoché comuni a tutte le varianti, a conferma della validità della copertura vaccinale a ciclo completo”.

Nel raccomandare il rispetto di tutte le misure precauzionali anti-contagio, quali: distanziamento, uso della mascherina e disinfezione delle mani, la nota della Direzione generale Welfare “si appella nuovamente affinché tutti coloro che ancora non hanno aderito alla campagna vaccinale lo facciano con urgenza”.

La nota propone infine gli strumenti messi a disposizione dei cittadini per la prenotazione del vaccino: il portale https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/, i portalettere, i Postamat e il call center 800.89.45.45.

(in foto: Attilio Fontana in visita ad un hub vaccinale)

15072021

19 Commenti

Dimmi la tua...