Home News Lifestyle Politica: sono arrivati i Fuxia People

Politica: sono arrivati i Fuxia People

0

No Banner to display

IMG_4825_miniMILANO – Si inserisce in un contesto di “grandi ideali e poche risposte” Fuxia People, la nuova componente politica del Gruppo Misto in consiglio regionale Lombardia voluta dalla presidente Maria Teresa Baldini presentata ufficialmente al Pirellone.

“Ho provato a fare qualcosa di costruttivo e concreto con i Popolari per l’Italia i quali mi avevano prospettato una visione europea che non ho riscontrato, ecco perché ho rinunciato al simbolo di quel partito” ha spiegato Baldini, eletta con la lista Maroni, prima di dare origine al Gruppo Misto.

Ma cosa è Fuxia People?“Fuxia People nasce dal mare di Forte dei Marmi, la mia città di origine, dove mi candidai a Sindaco alle ultime elezioni – ha dichiarato – Il fuxia è un colore mai utilizzato, un colore non colore soggetto ai cambiamenti della società”.

Oggi non interessa la politica, ma l’amministrazione. Le persone non stanno più bene, la politica non risponde più a ciò che chiede la gente. Il fuxia vuole rappresentare la bellezza, o meglio il benessere e l’armonia, di cui la gente ha bisogno. I movimenti, come Fuxia People, devono essere incentrati esclusivamente sulle esigenze delle persone, partendo dalle tematiche più semplici e quotidiane, ecco perché diamo fastidio: perché mettono in discussione il contesto attuale. I punti d’interesse dell’azione di Fuxia People sono “le cose base”: dalla qualità dell’acqua e la battaglia per distribuire acqua minerale nelle scuole, alla sicurezza nella vita di tutti i giorni, al recupero dell’identità e dei ruoli (“Non ho paura del diverso, ma va rispettata la nostra antropologia – ha detto Baldini – la nostra identità non può essere stravolta da ciò che non è regolare”), sino ai problemi della sanità, campo che la consigliera (medico chirurgo specialista) ben conosce, e dei settori agroalimentare e manifatturiero che “hanno fatto bella nostra Italia.

Baldini promette che Fuxia People agirà in consiglio regionale con piena libertà di espressione.

12032015

Dimmi la tua...