Home News Viaggi Stellenbosch: un tocco d’Olanda e grandi vini in Africa

Stellenbosch: un tocco d’Olanda e grandi vini in Africa

0

No Banner to display

STELLENBOSCH – Non è proprio dietro l’angolo ma l’Europa, e soprattutto l’Olanda, la ricorda da molto vicino, con le sue casette che in tanti ricorderanno di avere visto gironzolando ad Amsterdam e dintorni. Eppure si è nel “continente nero”, in Sud Africa, a due passi o quasi da Città del Capo. Stellenbosch offre una bella piazza centrale, con l’immancabile chiesetta ed edifici tipici, merita senz’altro una sosta ed una passeggiata. Ma il meglio è tutt’attorno: le enormi distese di colline piene zeppe di vigneti che produco del vero nettare; incorniciate da monti dal sapore africano. La scelta di dove fare tappa è praticamente infinita.

Ma i sudafricani sono svegli e molto meglio organizzati di quanto magari si può essere portati a credere a migliaia di chilometri di distanza: tutto è lindo e pulito come manco a Zurigo, le case vinicole attendono il visitatore a braccia aperte e l’accoglienza è di quelle che non si scordano. Ci sono oltre duecento produttori di vino ed uva, in zona, e scegliere è quasi impossibile pure con l’aiuto della preziosa guida online, gratuita, della American Express wine routes, che riporta anche informazioni su tutti i numerosissimi eventi che periodicamente vi si svolgono. E dove c’è anche il ristorante, è una delizia per il palato; qualità sempre altissima e carne di struzzo a farla spessa da protagonista. Il tutto a prezzi decisamente bassi, se non bassissimi rispetto all’Europa.

Per qualità a molti piace sostare da Beyerskloof, grandi vini soprattutto rossi; da Asara c’è anche un hotel favoloso; c’è pure chi dispone di un recinto che animali tipici del continente. In angolo di paradiso, a prezzi abbordabili per tutti.

01012015

Dimmi la tua...