Home News In the box Ihl, i Mastini s’aggiundicano il derby con Como

Ihl, i Mastini s’aggiundicano il derby con Como

0

No Banner to display

COMO – Giro di boa per il girone Qualification Round del campionato di hockey ghiaccio Ihl ed i Mastini Varese archiviano la pratica Como negli ultimi 4′ di match, riuscendo ad abbattere un buon avversario che ha dimostrato di crederci fino in fondo, almeno prima di crollare sul finale. Un 7 a 2 che appare forse troppo largo, ma che palesa la grande voglia di questa squadra che ha saputo soffrire insieme in difesa per poi porre il sigillo della vittoria, grazie alle ottime prove corali e individuali.
Qualche assenza tra le maglie giallonere, i cui colori però sventolano sugli spalti del palaghiaccio comasco a capienza ridotta.

Merito di un buon gruppo di tifosi varesini presenti che hanno colorato il grigiore degli spalti e inneggiato con cori e canti la formazione dei Mastini. Il Como si presenta invece con ben sette innesti dei “farm team” Milano e Valpellice. Fin dai primi secondi si intuisce che il primo tempo sarà vibrante. Il Como scalda immediatamente il guantone di Menguzzato, il quale viene chiamato in causa più volte nei primi minuti. I gialloneri rispondono subito anche grazie ad una superiorità numerica che pone Perna in condizioni di battere in rete da due passi, ma Tesini è strepitoso. Il disco gira discretamente bene tra i bastoni bosini, ma il portiere comasco pare insuperabile. Non è da meno Menguzzato, soprattutto quando cancella la gioia del gol ad Ambrosoli, lasciandogli l’esultanza in gola. Dall’altra parte è Tesini che imita il collega e strozza l’urlo varesino dopo il tocco di Teruggia. Ci vuole una doppia superiorità al minuto 13 per vedere la rete giallonera, ad opera di Vanetti dopo un’azione iniziata da Stricker e portata avanti da Perna. Il Como poi si riversa nel terzo di difesa giallonero e dopo aver sfiorato il pari, questo arriva con una bella conclusione di polso da parte di R. Ambrosoli che sorprende Menguzzato dalla distanza. Ottimo primo tempo, on tante occasioni da rete, caratterizzato da buon ritmo, buona intensità e anche da alcuni powerplay che i Mastini non hanno saputo tramutare in rete.

A inizio secondo drittel i gialloneri non riescono a sfondare nonostante 3′ in superiorità, poi il Como si fa più intraprendente, anche grazie a qualche penalità giallonera che offre ai lariani la possibilità dell’uomo in più. Menguzzato risponde bene a Codebò prima e successivamente a R. Ambrosoli. Se la parte centrale del tempo viene condotta prevalentemente dal Como, i Mastini cercano di forzare nel finale, ma ancora una volta Tesini su Teruggia para e poi ancora su Raimondi. Gli ultimi minuti sono di superiorità per il Varese, ma i padroni di casa attuano una buona difesa. All’ultimo secondo un pasticcio di Tesini regala il puck a Franchini, ma è ottimo l’intervento di un difensore a salvare a pochi centimetri dalla linea di porta il tentativo di tocco in rete del varesino.

Il terzo tempo è ricco di gol. I gialloneri passano subito con Vanetti, ma il pareggio comasco giunge qualche minuto dopo in powerplay, dopo una tripla parata di Menguzzato che si dimostra strepitoso, ma sulla conclusione di Bertin dalla lunga distanza non può farci nulla. Poco male perchè a distanza di qualche secondo è Grisi che riporta avanti i Mastini. Le maglie giallonere si serrano in difesa. Ancora Menguzzato fantastico in un paio di occasioni e nel momento più difficile in assoluto ci pensa Franchini, a 4′ dal termine, dalla distanza a superare Tesini, il quale può solo toccare il puck e raccoglierlo in porta. I lariani le provano tutte fino a togliere il portiere, ma è ancora Franchini che realizza a porta vuota. Prima della sirena c’è spazio per l’uno contro uno vincente di Andreoni ottimamente lanciato dalla retrovie:Tesini seduto e disco in rete. Infine ancora Franchini in powerplay a griffare il suo tris personale.
Prima del turno di riposo del prossimo fine settimana, il Varese Hockey sarà impegnato nella trasferta infrasettimanale di Alleghe, giovedì 31 alle ore 20.45. Complessa dal punto di vista geografico e pure sotto l’aspetto del gioco, con le Civette in crescita e reduci dal turno di riposo odierno.

Como-Mastini Varese 2-7 (1:1 0:0 1:6)
13’53” (MV) Vanetti (Stricker, Perna) PP2, 16’17” (C) R. Ambrosoli (Garnier, Tilaro), 40’48” (MV) Vanetti (Perna), 46’49 (C) Bertin (Tilaro, Garnier) PP1, 47’22” (MV) Grisi (Belloni, Teruggia), 56’35” (MV) Franchini (Teruggia), 57’40” (MV) Franchini EN, 59’03” (MV) Andreoni, 59’48” (MV) Franchini (Vanetti, Perna) PP2
COMO: 40 Tesini (1 Dal Vecchio), 3 Codebò, 7 Valli, 8 Fusini,9 Bertin, 42 Garnier, 23 Ricca, 59 Michelin Salomon, 10 Fusini, 12 Luciani, 73 Guaita, 13 Formentini, 14 F. Ambrosoli, 15 R. Ambrosoli, 24 Meneghini, 29 Cordin, 74 Tilaro, 93 Penna. Coach: Petro Malkov.
MASTINI VARESE: 33 Menguzzato (81 Masini), 11 Papalillo, 37 Belloni, 64 Lo Russo, 22 E. Mazzacane, 26 Grisi, 34 F. Borghi, 66 Stricker, 4 Perna, 12 Franchini, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 19 Teruggia, 21 M. Mazzacane, 32 P. Borghi, 75 Di Vincenzo, 88 Privitera, 91 Raimondi. Coach: Massimo Da Rin.

Dimmi la tua...