Home News In the box Test sierologici, Ats fa il punto: fra i sanitari in pochi hanno...

Test sierologici, Ats fa il punto: fra i sanitari in pochi hanno contratto il virus

0

No Banner to display

SARONNO / VARESE – “L’attività di indagine sierologica, avviata il 29 aprile, prosegue regolarmente, registrando una consistenza numerica sempre più significativa del campione, che include soggetti a fine quarantena, pazienti inviati dai medici di medicina generale, operatori sanitari, appartenenti alle forze dell’ordine e soggetti impiegati in attività di pubblico servizio. Alla data del 9 giugno, risultano effettuati 11.689 test sierologici, di cui 10.680 con esito noto. Nella settimana dal 3 al 9 giugno i test sono stati 1.603 e ne sono stati processati e refertati 1.530″. Lo fa sapere Ats Insubria, il cui territorio di competenza comprendere anche i Saronnese.

Il gruppo dei soggetti a cui è stato proposto il test a fine quarantena, come previsto dalla Circolare regionale del 22 aprile, rimane esiguo, essendo poco più di un centinaio i soggetti aderenti. Cospicuo, invece, il gruppo di operatori sanitari che si sono sottoposti al test: 1.257 quest’ultima settimana e, quindi, oltre 10.000 operatori sanitari testati dall’inizio dell’attività. Sono stati in totale 372 i soggetti che hanno aderito appartenenti alle altre categorie. Gli esiti al prelievo confermano le linee di tendenza emerse già nelle prime settimane con un notevole disallineamento tra la percentuale dei positivi registrata tra gli operatori sanitari pari al 7% e quella del gruppo degli altri soggetti che raggiunge il 38%. Nel primo gruppo, infatti, su un totale di 9.361 esiti noti, si registrano 658 positivi, 8.537 negativi e 166 esiti dubbi, mentre nel secondo gruppo su un totale di 1.319 esiti noti, i positivi sono pari a 501, i negativi pari a 742 e gli dubbi 76.

12062020

Dimmi la tua...