Home News Cinema & cultura Crimson Peak – la recensione

Crimson Peak – la recensione

0

No Banner to display

Edith Cushing (Mia Wasikowska) è una giovane scrittrice statunitense indipendente e romantica, che in un momento tragico della sua vita s’invaghisce di un baronetto inglese in difficoltà economiche, Thomas Sharpe (Tom Hiddleston). Decisa a seguirlo in Inghilterra per amore, Edith si ritroverà a vivere in un maniero antico, decadente e parecchio sinistro, in compagnia con l’ambigua sorella di lui, Lucille (Jessica Chastain), fino a quando misteriose presenze e indizi criminosi le riveleranno la vera storia del luogo che è diventato la sua casa…

In compagnia di un cast perfetto allo scopo, Guillermo del Toro si immerge nel genere del victorian romance creando un poliedrico pastiche di citazioni letterarie e cinematografiche, che per forma e contenuti è più che fedele alle atmosfere del genere. Un grande omaggio ma anche un film di facile fruizione e forse un po’ pigro, considerando la firma che porta. Jessica Chastain è fantastica, ma a brillare davvero è Mia Wasikowska, che sembra nata per dare spessore e carisma a ruoli in costume tanto eterei e innocenti.

Crimson Peak sarà nelle sale a partire del 22 ottobre 2015.

Dimmi la tua...